Ristrutturare il bagno: come

Quando si tratta di rifare il bagno per dargli uno stile diverso e renderlo anche più pratico rispetto a prima, ecco che si possono fare diversi interventi, come quelli elencati di seguito.

Nuovi pavimenti e rivestimenti

La prima cosa da fare quando si vuole un nuovo tocco al bagno è demolire le vecchie piastrelle e rivestimenti del muro e sostituirli. Moltissimi bagni hanno ancora delle vecchie piastrelle 20 x 20 che sono davvero inguardabili oggi. Spesso sono piastrelle bombate, in ceramica lucida e posate con una fuga molto larga. È uno stile che oggi non va e per tale motivo si devono posare nuovi pavimentazioni. Oggi si preferiscono grandi piastrelle con lato 60 o anche 80. Per quanto riguarda i rivestimenti ci sono diverse soluzioni che si possono adottare. Un tra tute è il mosaico in bagno che è davvero molto bello. Attenzione perché che il mosaico in bagno è una tipologia che va dosata con attenzione altrimenti il risultato finale è troppo carico.

Box doccia al posto della vasca

Nei bangi dove c’è ancora una vecchia vasca incassata nel muro rivisita con le piastrelle si può togliere e installare un più pratico box doccia. Oggi le migliori soluzioni consentono di installare un box nel punto in cui c’era la vasca, sfruttando gli stessi attacchi idraulici. Anche lo scarico che si usa è lo stesso, evitando così da dover interpellare un idraulico che no fa altro che aumentare i tempi e i costi dei tali lavori.

Nuovi sanitari e rubinetti

Tutti gli elementi in ceramica come i sanitari e il lavandino sono da cambiare quando si vuole un nuovo stile al bagno. Ci sono vari modelli oggi di sanitari che possono avere uno stile più o meno moderno: da scegliere in base a quello che più piace. Il lavandino è un parte fondamentale per bagno e si può scegliere un modello più profondo perfetto per fare anche il bucato per esempio, oppure un modello più elegante e sontuoso per il bagno principale.